1. Pensa ai benefici

Ciò che frena un fumatore nello smettere di fumare è il pensiero di non potersi più godere un piacere. Finché vivrai questo cambiamento come una privazione, è naturale che la tua mente ti spingerà a soddisfare questo desiderio. In realtà smettere di fumare non è rinunciare a qualcosa, ma al contrario guadagnare enormi benefici. Impara quindi ad associare il gesto di smettere a immagini positive. Fare un elenco dei tuoi buoni motivi per smettere di fumare (es. “risparmiare soldi”, “ammalarsi di meno”, “avere più energia”) può motivarti molto nel tuo percorso di liberazione dal fumo, aiutandoti inoltre a mantenerti focalizzato sul tuo obiettivo.

  1. Guarda in faccia la realtà

Ricordi perché hai iniziato a fumare? Probabilmente per sentirti grande. Fin da bambini, infatti, i media e l’ambiente in cui viviamo ci lanciano messaggi errati (influenza sociale) riguardo al fumo: è un piacere che rilassa e dà sicurezza, associato all’immagine di una persona forte e adulta. La nostra mente si convince così che le sigarette non solo sono una cosa buona, ma che sono addirittura necessarie per il nostro benessere. Si tratta ovviamente di falsi miti, che vanno demoliti alla base: la realtà è che il fumo è una dipendenza che si alimenta proprio delle nostre convinzioni sbagliate. Devi quindi modificare il tuo pensiero e vedere il fumo per ciò che realmente è: qualcosa di sgradevole, oltre che di molto nocivo per la tua salute. Smettere di fumare non è solo facile, è naturale.

  1. Credi in te stesso

Anche se vuoi smettere di fumare, ti chiedi: Sarò capace di smettere? Oppure pensi: Tanto ricadrò di nuovo in tentazione. Questo atteggiamento mentale è inefficace, perché mette in dubbio le tue stesse capacità di raggiungere l’obiettivo. Riuscirai a smettere di fumare solo quando crederai di poterlo fare.

Dunque è assodato come anche la tecnica motivazionale sia efficace per smettere di fumare; essa si basa su tre pilastri:

  • atteggiamento mentale positivo: smettere di fumare è un guadagno, non una rinuncia;
  • eliminazione dei falsi miti sul fumo, in realtà abitudine spiacevole e nociva per la salute;
  • fiducia nella propria capacità di liberarsi dal fumo.

La motivazione è più forte dei farmaci nella lotta contro il tabagismo e contro le dipendenze in genere in quanto con una forte motivazione e senza farmaci si può smettere di fumare; con i farmaci e senza una buona motivazione non si smette di fumare. Hai già tutti gli strumenti che ti servono per dire addio a questa dipendenza che ti ruba tempo, salute e soldi.